Parrucchiere abusivo chiuso dalla Polizia municipale

By  |  0 Comments

A Prato un appartamento adibito a salone è stato chiuso in via Pistoiese.  L’attività era gestita da una cittadina cinese di 37 anni. L’addetto al taglio dei capelli era un uomo, risultato poi essere irregolare.

E’ un inizio d’anno di controlli e sequestri quello della Polizia municipale: accertamenti che hanno riguardato l’esercizio abusivo delle attività commerciali sul territorio Comunale.

Domenica 3, infatti, personale appartenente all’Unità Operativa Commerciale Amministrativa e Anticontraffazione, è intervenuto in un appartamento in via Pistoiese, dove è stata accertata una attività abusiva di parrucchiere, gestita da una cittadina cinese di 37 anni.

In una stanza al piano terra era stato allestito, senza alcuna autorizzazione, un vero e proprio negozio di parrucchiere con seggiole, specchi a muro, divani, lavatesta con poltrona, macchinari elettrici per bigodini e prodotti specifici per svolgere l’attività.

L’addetto al taglio dei capelli era un uomo, risultato poi essere irregolare in quanto privo di documenti di identificazione, che è stato quindi accompagnato al comando, identificato e denunciato. Al momento del controllo all’interno del locale erano presenti cinque clienti, tutti di nazionalità cinese.

Alla parrucchiera abusiva è stato contestato un verbale di violazione amministrativa per un totale di 2.666 euro, in quando esercitava l’attività senza titolo autorizzativo e in mancanza dei requisiti professionali richiesti dalla legge.

L’attività è stata bloccata, tutte le attrezzature utilizzate sono state sequestrate.

Sono in corso ulteriori accertamenti nei confronti della 37enne, anche ai fini del reato di sfruttamento della manodopera clandestina.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/hstyl977/public_html/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *